Didattica versatile per i corsi online di italiano

Le lezioni di italiano online e la loro versatilità di Parola 

Le lezioni di italiano online della scuola Parola sono divertenti, versatili e efficaci per imparare la lingua italiana dai livelli bassi a quelli più alti.

I nostri corsi a distanza, attraverso una giusta metodologia, offrono una buona occasione per imparare la grammatica della lingua e migliorare l’italiano parlato con efficacia a prezzi ragionevoli. 

I nostri insegnanti hanno maturato esperienza nella didattica online, cosicché leggendo come si svolgono le loro lezioni nei paragrafi seguenti,  potrete capire come organizzano le loro lezioni.

Come vengono sviluppate le nostre lezioni online

Tutti gli insegnanti di italiano della scuola Parola hanno una loro specifica metodologia per i corsi online, che tende a rendere le lezioni più versatili e leggere di quelle in sede ma altrettanto efficaci dal punto di vista didattico.

Ecco alcune testimonianze dei metodi d’insegnamento a distanza dei nostri insegnanti di lingua italiana:

Io inizio la mia lezione chiedendo come stanno e se hanno qualcosa da raccontarmi della loro giornata. Se hanno cucinato qualcosa di speciale, visto un film o letto qualcosa di particolare.

Si corregge il lavoro per casa e si introducono nuovi argomenti con esempi miei da analizzare e per capire da soli la regola. Oppure, se ho dato materiale da leggere, prima si parte da quello per parlare di cose nuove e faccio fare a loro esempi.

Si conclude con un gioco divertente di solito linguistico e lessicale. Dove sfrutto il fatto di prendere e mostrare o descrivere oggetti di casa. Poi naturalmente ogni volta cambio a seconda delle persone che ho davanti, infatti, ogni classe ha le sue caratteristiche.

Capitano lezioni impreviste sui  modi dire, o capita di confrontare tradizioni e abitudini del loro paese che rivoluzionano il palinsesto didattico.

Ilaria

Insegnante di italiano, Parola

Gli studenti online si conoscono, simpatizzano e fanno esercizi

I nostri insegnanti impartiscono le lezioni unendo la grammatica alla conversazione: le lezioni di gruppo durano 1 e 30 minuti.

Per far questo, fanno conoscere fra di loro gli studenti, e cercano di spingerli ad affrontare un aspetto ludico nella lezione online per poi iniziare a trattare gli aspetti grammaticali senza troppo lavoro sugli esercizi:

Io di solito comincio con un bel po’ di conversazione: su come passano le loro giornate, cosa hanno fatto e cosa faranno; ci scambiamo idee su come passare il tempo e ci diamo dei suggerimenti su quale video guardare su YouTube per fare ginnastica, ad esempio, e ognuna, o ognuno, prova il video delle altre (una specie di sfida).

Poi passiamo alla grammatica, correggendo gli esercizi e affrontando nuovi argomenti. Gli invio con WhatsApp anche esercizi alternativi. E per Pasqua, ad esempio, ho proposto che ognuna di loro disegnasse un uovo di Pasqua per fare gli auguri; poi avremmo votato il più bello e particolare.

Mi piace anche affidargli dei progetti da fare insieme, al di fuori della lezione, quando la classe se lo può permettere, e naturalmente se gli studenti di italiano hanno il tempo e la voglia di farlo.

Francesca

Insegnante di italiano, Parola

Normalmente inizio la lezione chiedendo informazioni su di loro, sulle loro giornate, su film o programmi che hanno visto e poi si finisce quasi sempre a parlare di cibo.

Dopo correggiamo i compiti per casa, cerco di fare anche alcuni esercizi di vocabolario, di comprensione e di produzione scritta (che poi mi inviano per email).

Qualche volta provo ad animare le lezioni facendo dei piccoli giochi in cui si deve indovinare una parola o in cui gli studenti devono darsi dei consigli o chiedo loro di parlare di qualcosa relativo al loro paese: differenze culturali, sociali, linguistiche e gastronomiche con l’Italia, feste nazionali, aspetti tipici.

In generale provo ad alternare conversazione e grammatica e a far usare agli studenti i tempi verbali che stiamo studiando. L’idea di base è quella di far conoscere tra loro i diversi studenti che, seppur appartenenti a diversi paesi e culture, sono accomunati dalla passione per l’italiano e dalla voglia di imparare.

Annarita

Insegnante di italiano, Parola

Solitamente inizio le lezioni rivolgendo ai miei studenti qualche domanda riguardo i loro interessi, le loro attività, o la loro cultura di appartenenza. Ne consegue di solito una conversazione informale che spesso crea una buona interazione e familiarità con la lingua italiana. Dopo sottopongo loro una storia, o un breve brano, e li coinvolgo nella lettura e nella comprensione del testo. In queste storie di solito mi concentro su alcuni aspetti grammaticali, preferendo più il loro uso anziché la spiegazione grammaticale che verrà fatta in un secondo momento. Inoltre arricchisco il loro lessico, la comprensione di molte frasi o anche di espressioni idiomatiche. Alla fine della lezione propongo degli esercizi con alcune regole grammaticali e verifico se sono in grado di svolgerli. In molte occasioni noto che sono già capaci di risponde agli esercizi avendo già visualizzato o usato una regola grammaticale. Questo metodo induttivo di apprendimento della lingua, viene recepito in modo leggero e spesso anche informale. Alcune volte nei livelli più bassi di apprendimento propongo dei giochi o aspetti ludici che hanno l’obiettivo di creare un‘empatia per la lingua italiana.
Marcello

Insegnante di italiano, Parola

Contatta la scuola di italiano Parola per la didattica online

Per ulteriori informazioni sui corsi di italiano online e la loro didattica, chiamaci allo +39 055 242182 o scrivi a info@parola.it.